Seguire senza guidare

Sai cos’è amore? Seguire uno, senza volerlo mai guidare. Forse per questo l’amore è cieco, per assicurarsi che tu non possa sapere dove si vada e ti venga in mente di fare strada. L’amore ha tatto, perché, se perdi l’altro, perdi la strada. L’amore è sregolato, perché obbedisce ad un’unica regola, che è la volontà dell’amato. L’amore è un appassionato morire, perché non c’è un istante in cui tu non debba rigettare la tentazione di prevedere, per arrenderti alla pace del seguire. L’amore è menzognero, perché ti lascia libero, ma tu sai che l’unica vera libertà è quella della fedeltà, che non ti farà mai andare a cercar lontano la meta che hai così vicino.

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: Vado a prepararvi un posto? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me».

[Gv 14,1-6]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved