Peccato!

Tra il ladro e lo sperperatore, Gesù sceglie il ladro. Perché ciò che è stato rubato può essere risarcito, quel che si è sbagliato può essere risanato, ma se tu fai di te stesso la perdita e l’errore, come ti si potrà salvare? Ecco il peccato imperdonabile: l’autolesionismo. Tutto può fare lo Spirito Santo, se solo gli apriamo la porta! Ma se, sprangata la porta, ci soffermiamo disperati sulla miseria di una casa che noi per primi vorremmo abbandonare, allora getteremo un fiammifero perché tutto scompaia sotto la cenere. Lo so, magari vedi solo uno schifo, ma fidati: Quello fuori dalla porta è UNO che ci sa fare. Apri!

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Marco

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni». Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito. Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna». Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

[Mc 3,22-30]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved