50A5B1EA-D05D-40D3-B516-01EC5D073068

Non per andare, ma per raggiungere

Il cristiano cammina come ogni altro uomo, ma quel che cambia è la ragione del suo camminare: non si muove per andare, ma per raggiungere; non per allontanarsi, ma per avvicinarsi. Per questo il suo bagaglio è leggero, il suo guadagno giusto, la sua ospitalità disinteressata, la sua pace non negoziabile. Ed è così che il cristianesimo non passa mai di moda, perché le strategie scadono, mentre le relazioni rimangono.

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Matteo

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli: «Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento. In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti. Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi».

[Mt 10,7-13]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved