AD3ED894-7BE9-49C9-A834-B5028D816F32

Non accumulare

Accumula quanta terra vuoi, ma hai vita perché l’amore ha piegato il cielo per darti fiato. E mentre Babele cresceva mattone su mattone, sicuramente in qualche insignificante catapecchia lì intorno c’era chi lavorava per la vita, chinandosi con dolcezza, invece di innalzarsi con superbia. D’altronde, a ben pensarci, uno specchio d’acqua diventa cielo mica quando sbuffa di schizzi, ma quando, placido, ospita il volto che si china a guardarlo.

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. Perché, dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore. La lampada del corpo è l’occhio; perciò, se il tuo occhio è semplice, tutto il tuo corpo sarà luminoso; ma se il tuo occhio è cattivo, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!».

[Mt 6,19-23]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved