A867992B-5604-4C71-827A-89DE5C62450C

Meglio perdere

Meglio perdere. Solo il Cristianesimo ha il coraggio di dire questa verità: meglio perdere che essere perduti. Perché puoi anche conquistare il mondo intero, ma non sarai mai così felice, come quando sperimenti la salvezza di essere ritrovato, guarito dal tuo smarrimento. Il cristiano non ha paura di perdere, perché si preoccupa di lasciarsi continuamente trovare; può ritrovarsi anche a mani vuote, purché nelle mani di qualcuno; può vivere mutilato, purché abbracciato. Più appartenente che possessore: ecco lo scheletro che tiene alto lo sguardo di chi crede.

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore. Se il tuo occhio destro ti è motivo di scandalo, cavalo e gettalo via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geènna. E se la tua mano destra ti è motivo di scandalo, tagliala e gettala via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geènna. Fu pure detto: “Chi ripudia la propria moglie, le dia l’atto del ripudio”. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, eccetto il caso di unione illegittima, la espone all’adulterio, e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio».

[Mt 5,27-32]

don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved