Le rughe vedono meglio

rughePer affrontare un viaggio ho bisogno delle previsioni meteo. Per scegliere una facoltà universitaria ho bisogno di prevedere una certa occupazione lavorativa. Per stare con una persona ho bisogno di prevedere un certo fine, un certo guadagno.

Prevedere è il verbo dello spettatore. Provvedere è il verbo del padre, della madre, del lavoratore, dell’educatore, del sacerdote. Lo spettatore ha il viso pulito, liscio. Chi provvede, invece, ha il volto scavato da rughe, solchi, ferite: è la calligrafia con cui ha risposto, istante dopo istante, alla Bellezza che gli ha attraversato la vita. Perché la vita altro non è che questo: la risposta concreta e costante a CHI ogni istante ti rapisce il cuore!

#scrivimisulcuore

 

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved