La Grazia dei disgraziati

family-photos-old«Ma devo parlare anche di questo?»

«Sì sì, certo!»

«Scusa, ma sai bene che cosa ha combinato, se si sapesse cosa penserebbero della tua famiglia…»

«Non importa: mica me ne vergogno!»

Immagino così il dialogo tra Gesù e lo Spirito, nel momento in cui bisogna suggerire a San Matteo che cosa scrivere. Si tratta di iniziare la storia del Figlio di Dio e LUI vuole che si parli della sua famiglia umana, di tutta quanta la sua famiglia, anche di quei parenti non proprio perfetti. Che bello un Dio che non si vergogna di chiamare noi “sua famiglia”, anche quando siamo dei poveretti di cui ci sarebbe solo da vergognarsi! Perché la famiglia è una grazia, anche se fatta di disgraziati. Sant’Ambrogio parlava così della Chiesa: «immaculata ex maculatis» (immacolata, ma fatta di peccatori). Dio ci vede così e ci chiede di guardare con questo sguardo di Fede la nostra Famiglia (la Chiesa) e le nostre famiglie. Perché la tua famiglia, la tua parrocchia, la Chiesa Cattolica è una grande grazia, il segno della promessa fondamentale: «eccoMI, sono con te!».

PS: non c’è un volto nel tuo album di famiglia che non meriti un «grazie»…forse oggi è il giorno giusto per celebrare un “family pride” e dire a tutti (magari anche sulla bacheca di FB): vi presento la mia stupenda famiglia!

#scrivimisulcuore

+ Dal Vangelo di Matteo (1,1-17)

Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo. Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asaf, Asaf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozìa, Ozìa generò Ioatàm, Ioatàm generò Àcaz, Àcaz generò Ezechìa, Ezechìa generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosìa, Giosìa generò Ieconìa e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia. Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconìa generò Salatièl, Salatièl generò Zorobabele, Zorobabele generò Abiùd, Abiùd generò Eliachìm, Eliachìm generò Azor, Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. In tal modo, tutte le generazioni da Abramo a Davide sono quattordici, da Davide fino alla deportazione in Babilonia quattordici, dalla deportazione in Babilonia a Cristo quattordici.

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved