Il trono insidiato

La grande domanda per ogni esame di coscienza: chi è il re? Chi sta al primo posto nella mia vita? A chi ho dato il trono della mia esistenza? Domanda essenziale, perché questo trono, il tuo trono, è sempre insidiato. Insidiato dal denaro, dal successo, dall’immagine, dalle passioni. “Cose” che vogliono salire sul trono. Quando sale il denaro, la ricchezza comincia a svuotarti la vita, a rubarti ogni istante, ogni pensiero; quando sale l’immagine, la verità delle persone rimane seppellita sotto muscoli, diete e profumi; quando salgono le passioni, l’amore diventa un cerchio chiuso tra me e te, cancellando l’orizzonte del mondo. Anche la religione può rubare il posto a Dio: allora riti e valori diventano elemento d’orgoglio e non di conversione. Come fare? Vigilare sul primo posto: è SUO. Un metodo infallibile: pensa alla persona che ami di più, e mettila al secondo posto, per lasciare il primo a Dio. Con Dio sul trono, la tua esistenza fiorisce nella vera libertà. Con Dio sul trono non sarai più schiavo di niente e di nessuno, perché sarai figlio dell’Altissimo.

#scrivimisulcuore

Dal Vangelo di Luca

Un sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani. Alcuni farisei dissero: «Perché fate in giorno di sabato quello che non è lecito?». Gesù rispose loro: «Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell’offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non sia lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?». E diceva loro: «Il Figlio dell’uomo è signore del sabato».

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved