Fico, no?

Cristianesimo non è vedere che un albero non porta frutto, ma sapere che quell’albero è un fico. Perché la pastorale si ferma solamente dopo che sia seccato l’ultimo germoglio, ma fino a quel momento suda zappando, perché almeno qualcosa sappia ancora di vita. Noi siamo servi di una verità che nutre speranza, una verità che tarda a morire; ma spesso tuoniamo contro i disperati, diamo il colpo di grazia ai moribondi e sai perché? Perché siamo bravi a chiamare per nome i problemi, un po’ meno le persone che quei problemi li portano con sé. Cristianesimo non è soluzione, ma assoluzione, cioè liberazione dallo scandalo della mia insufficienza: fico, no?

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Luca

In quel tempo, si presentarono alcuni a riferire a Gesù il fatto di quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva fatto scorrere insieme a quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù disse loro: «Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subìto tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quelle diciotto persone, sulle quali crollò la torre di Sìloe e le uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo». Diceva anche questa parabola: «Un tale aveva piantato un albero di fichi nella sua vigna e venne a cercarvi frutti, ma non ne trovò. Allora disse al vignaiolo: “Ecco, sono tre anni che vengo a cercare frutti su quest’albero, ma non ne trovo. Tàglialo dunque! Perché deve sfruttare il terreno?”. Ma quello gli rispose: “Padrone, lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno e avrò messo il concime. Vedremo se porterà frutti per l’avvenire; se no, lo taglierai”».

[Lc 13,1-9]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved