IMG_4638

Fede sold out

Luca non dice cosa vendessero e per un momento io non voglio guardare ai cambiamonete, perché sarebbe troppo facile prendersela con loro. Mi pare quasi che l’evangelista lasci spazio per suggerire che ciò che era venduto non era semplicemente qualcosa di religioso ma la religione stessa: «dai qualcosa di tuo, Lui ti contraccambierà». Diverso Gesù, che non ha nulla da vendere ma una cosa da insegnare: «dai tutto te stesso, perché Lui ti ha già dato tutto». Livelli diversi di annuncio, livelli diversi di vocazione: una si chiama “commercio”, l’altra “fede”.

#scrivimisulcuore

+ Vangelo San Luca

In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri». Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

[Lc 19,45-48]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved