D05513E4-379A-414C-9B3E-51684A68D1B4

Faccia da dieta

A volte (troppo spesso!) mi rendo conto di avere la “faccia da dieta”. Hai presente il volto emaciato di chi si vede privato di ciò che gli piace? Ecco parlo proprio di questa faccia. Ed è chiaro che chiunque mi veda così affaticato e deperito per la mia scelta si dica: «ma col cavolo!». Sarebbe bello, invece, avere lo sguardo sazio del bambino che finisce la poppata, quello inebriato dell’adolescente che scopre l’amore, quello rugoso dell’anziano che legge e rilegge la vita. Sguardo di pienezza, perché la scelta giusta della vita è solo quella che ti chiede spazio per riempirti. 

#scrivimisulcuore

+ Vangelo di San Marco

In quel tempo, di sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe. I farisei gli dicevano: «Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?». Ed egli rispose loro: «Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame? Sotto il sommo sacerdote Abiatàr, entrò nella casa di Dio e mangiò i pani dell’offerta, che non è lecito mangiare se non ai sacerdoti, e ne diede anche ai suoi compagni?». E diceva loro: «Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato! Perciò il Figlio dell’uomo è signore anche del sabato».

[Mc 2,23-28]

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved