Category: NELLA PAROLA

Compimento
Lectiones Divinae

Compimento

Non siamo messi al mondo per meritarci la Salvezza, perché nessuno può meritarsela. Siamo messi al mondo per meritare la salvezza per tutti gli altri. Perché si può meritare la salvezza per gli altri? Perché, in questo caso, alle insufficienti azioni, si aggiunge la sovrabbondanza dell’Amore. Ecco perché l’Amore è

VAI »
deserto
Lectiones Divinae

Deserto

Ma il deserto ha detto: “Sono un oceano Che possiede la vita nelle sue onde di fiamme, Un’incudine rovente dove le anime si forgiano, Sono il libro aperto sul bordo del nulla Madeleine Delbrêl

VAI »
invito
Lectiones Divinae

Invito

Il Salmo 95(94), detto grande invitatorio, è un inno di grande sapore deuteronomistico: è l’invito ad ordinare la vita secondo quella Legge, che chiede di diventare regola. Perché non c’è altro invito che conti, se non quello che apra ogni tuo giorno alla Presenza che salva.

VAI »
benedizione
Lectiones Divinae

Benedizione

La benedizione è la mia storia, raccontata da CHI finalmente la veda nel modo giusto, ne scorga il bene e la rilanci in avanti con la forza gioiosa di un cantico. Benedire, fin dal principio della Bibbia, è compimento di ogni genitorialità, perché desidera, chiama all’esistenza e dona ciò che

VAI »
in questo sabato del tempo
Lectiones Divinae

In questo sabato del tempo

Ogni sette giorni, ogni sette anni, ogni cinquantesimo anno, il tempo che ha portato la schiavitù, la fatica, il debito, la povertà e la mancanza di terra deve fermarsi. Deve esservi un momento di rottura e di libertà. Le cose non vanno avanti semplicemente erano prima della liberazione del Signore.

VAI »

Discendenza

Al cuore del Deuteronomio non sta colui che parla, ma Colui che è raccontato; non chi guida, ma Colui che è cercato. E, se il Deuteronomio è davvero il racconto di una trasmissione tra generazioni, tale da tessere la Storia di un popolo nella sua terra, allora al centro sta

VAI »

Terra promessa

Quanto conta la terra per l’uomo? Per quale motivo Dio, vera Terra verso cui tutto corre, si è “disturbato” nel promettere una vera e propria terra, con i suoi confini? Pare che il Salvatore non possa proprio rinunciare a questa promessa: «ti darò una terra». E il popolo, nonostante tutto,

VAI »

Ascoltare

Il nostro primo passo è lasciare che sia Lui a tracciare la strada. Questa è l’essenza dell’ascolto. Forse per questo il cuore del Deuteronomio arriva tanto presto nel suo percorso narrativo: perché ascoltare è il passo giusto del cammino.

VAI »

Il sapore di un Altro

L’Alleanza vive anzitutto di un dinamismo, quello dell’elezione. La prima mossa è Sua: a noi l’entrare in gioco lasciandoci conquistare da Lui, fino a non appartenerci, fino a portare su di noi il sapore di un Altro.

VAI »

L’insufficienza della pietra

Dovendo introdurre un cammino sul Deuteronomio, sembra evidente un dato: la pietra non basta. Non basta perché la trasmissione della volontà di Dio, la promessa della Sua fedeltà al popolo, sarà affidata più alle fragili spalle di un uomo che alla solidità delle tavole che deve portare.

VAI »

Copyright 2018 © All rights Reserved