Month: Maggio 2019

Vangelo Quotidiano

Altro oltre

Scandaloso che questo “altro” sia sempre “oltre”: non poteva essere un po’ più afferrabile? Invece seguirlo significa sempre inseguirlo e raggiungerlo, di fatto, è sempre un essere aspettati. Capire e carpire non diventano mai sinonimi, perché l’oltre è sempre misurato da uno spazio insuperabile di mistero, custode della profonda identità

VAI »
Vangelo Quotidiano

L’uomo è ciò che mangia

«L’uomo è ciò che mangia», diceva Feuerbach, cogliendo nel segno il significato di questo Vangelo. Una buona dieta, cioè un coretto regime alimentare, è garanzia di una buona vita: vale per il cibo del corpo, tanto quanto per quello dello spirito!

VAI »
Vangelo Quotidiano

Prima la meraviglia

«…gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia […] Ora, chi prova un senso di dubbio e di meraviglia riconosce di non sapere; ed è per questo che anche colui che ama il mito è, in certo qual modo, filosofo: il mito, infatti, è

VAI »
Vangelo Quotidiano

Una parola fragrante

La Parola buona ha deciso di farsi prossima nella fragranza di un Pane di vita; non è tutta lì la Parola, certo, ma in quel segno l’inintellegibile diventa miracolosamente afferrabile. E chi mangia questo Pane di vita ha la missione grammaticale di divenire Parola buona tra i discorsi del mondo,

VAI »
Vangelo Quotidiano

Scegli il panettiere

C’è sempre la tentazione di seguire chi ha pane; più impegnativo, invece, seguire chi per me si fa pane.

VAI »
Prediche

Mi sarai ancora amico?

Tu che mi ami, quando il mare dei tuoi giorni diventerà la soglia di un addio, mi sarai ancora amico?

VAI »
Vangelo Quotidiano

Andate

Ci sono andate che sono fughe e andate che sono ritorni.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Il Padre non ci basta

No, non ci basta il Padre, perché essere figli è la condizione, ma l’obiettivo è divenire fratelli. Il Cristianesimo è così: grandi risultati da raggiungere, ma mai senza squadra.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Vivere dall’alto

La gara di ascensione al Cielo non si gioca per accumulo, ma per donazione e il patrimonio genetico divino non si dimostra con i titoli, ma con il patronimico.

VAI »

Copyright 2018 © All rights Reserved