Month: Luglio 2018

Mission

Predica se cammina, mangia se si lascia nutrire, si ferma se può ripartire, dona se è cosa gradita, si allontana se non è gradito: ecco il missionario. Si ferma per predicare, chiede per sfamarsi, riparte per svagarsi, si impone per affermarsi, allontana per difendersi: ecco il mercenario.

VAI »

Lasciare

Sai quando capisci di essere un traditore? Quando lo sguardo non sta attaccato a chi hai accanto adesso, ma si spinge a ciò che ti aspetti dopo. Anche perché a mettere da parte si fa in fretta, ma lasciare è ben altra cosa: lasciare è appartenere tanto radicalmente, da non

VAI »

Stanchezza e smarrimento

Non è un errore quella stanchezza che ti sfinisce, così come non è un errore quel senso di smarrimento che divora il gusto delle cose giorno dopo giorno. Non è un errore, perché non si tratta di cattiva gestione di forze e nemmeno di una scelta sbagliata di occupazione.

VAI »

Il coraggio di fissare

Il coraggio non è la virtù di chi sappia evitare la morte, perché quella, al massimo, sarebbe astuzia. Il coraggio della fede è, invece, la forza ultima, quella che muove il braccio a cogliere l’ultimo lembo di speranza rimasta tra tanta disperazione. Serve coraggio per tenere alto lo sguardo mentre

VAI »

Vale la pena

Niente è più anti evangelico delle nostre storie irredimibili! Forse dovremmo smetterla di chiedere alla storia di dirci se valga la pena credere in Dio, mentre dovremmo chiedere a LUI se la nostra storia valga la pena di essere vissuta. E LUI risponderà sempre: «SÌ!». #scrivimisulcuore

VAI »

Lasciar passare

Forse il segreto della vita spirituale è proprio metter(si) da parte. Silenziosamente i discepoli di Giovanni sono riportati da Cristo alla scuola umile del Battista, di colui che non ha mai saputo non esultare di fronte alla presenza di Cristo, di colui che ha sempre lasciato passare davanti LUI. 

VAI »

Misericordia io voglio!

«Misericordia io VOGLIO»: serve altro? No, perché, non so voi, ma io fin troppo spesso mi fermo nel cammino e dico sconsolato «ma Signore, che cosa vuoi da me?». «Misericordia!», risponderebbe ancora e sempre.

VAI »

Questo cielo

«Le folle, vedendo QUESTO, furono prese da timore e resero gloria»: lo ammetto, la folla mi ferisce più degli scribi. Erano lì, hanno visto e sentito tutto, hanno ascoltato quell’uomo autorevole parlare di perdono dei peccati, eppure non è registrata la benché minima reazione. Poi fa camminare il paralitico, e la folla

VAI »

Il peccatore lontano

È facile tenere lontano il peccatore, è eroico allontanare i peccati. Hanno paura i Gadarèni, perché temono di fare la fine dei loro porci, temono di non saper vivere senza quelle cose, quegli idoli, cui hanno attaccato la vita.

VAI »

Degno di fiducia

Ma che cosa è degno di fiducia? La carne, perché ti puoi fidare solo di ciò che ti tocca la vita. Dunque l’intuizione di Tommaso era buona, ma qui viene lo scandalo della fede: toccare Cristo e toccare un suo discepolo è ugualmente degno di fiducia. Tertulliano diceva «caro cardo

VAI »

Copyright 2018 © All rights Reserved