Category: Vangelo Quotidiano

Vangelo Quotidiano

La prova della prova

La presenza della prova non significa assenza di cura, mentre l’assenza della prova significa assenza di fiducia. Senza quelle onde burrascose, come avrebbero fatto quei timidi pescatori a passare dal lago al mare?

VAI »
Vangelo Quotidiano

Non perdere la riva

Il vero servizio all’uomo che annaspa è non perdere la riva. La carità non è mai una fedeltà alternativa a quella della verità: non ci sono due leggi.

VAI »
Vangelo Quotidiano

La verità del cuore

La verità del cuore si può leggere solo nel pianto commosso di chi da quel cuore si è sentito immeritatamente amato.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Questione di autorità

L’autorità non è facciata, ma fondamenta e non ha come contenuto qualcosa di appreso, ma ciò che ho ruminato.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Ogni frutto a suo tempo

Puoi illuderti di dare un tempo (breve o lungo) ai frutti, oppure puoi accettare che siano i frutti a dare il tempo. La prima soluzione è rassicurante, produttiva; la seconda è rischiosa, educativa.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Pochi trovatori

Forse, dal momento che pochi sono trovatori o comunque pochi sono i momenti in cui sappiamo trovare la via giusta, la vera arte risiede abitualmente nell’umiltà di lasciarsi trovare.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Alla giornata

C’è chi vive alla giornata per superficialità e chi per leggerezza. Giornata superficiale è quella che non ha peso o sostanza; giornata leggera è quella di cui si sa cogliere l’essenziale, senza disperdersi.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Non accumulare

Accumula quanta terra vuoi, ma hai vita perché l’amore ha piegato il cielo per darti fiato. E mentre Babele cresceva mattone su mattone, sicuramente in qualche insignificante catapecchia lì intorno c’era chi lavorava per la vita, chinandosi con dolcezza, invece di innalzarsi con superbia.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Santissimo nascondimento

Penso seriamente che ci siano camere avvolte di segreto, più luminose di tanti santuari accesi di lumi votivi. Nessun demerito dei santuari, ma merito grande di tanta “cera domestica” che ogni giorno si consuma in nome della fedeltà.

VAI »
Vangelo Quotidiano

Ma io vi dico

«Ma io vi dico»: non è negazione ma correzione, non rivoluzione ma riforma. Perché lo stile cristiano cambia le cose, senza diffamarne alcuna di quelle che trova sulla sua strada. Come? Semplice: non ti dice anzitutto l’errore, ma ti fa vedere la possibilità.

VAI »
Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved