Month: Novembre 2017

Pienezza

Quando senti una voce che ti chiama, istintivamente ti giri, cercandone il volto: ogni vocazione è conversione. Quando senti una voce che ti chiama, superato il primo turbamento, non riesci a non sorridere: ogni vocazione è gioia. Ma cosa significa convertirsi alla gioia?

VAI »

Perseverare

Perseverare è amare, perché è rispondere generosamente a quel frammento di dono che mi è consegnato ad ogni istante, con lo sguardo fisso su una pienezza da attendere. Perseverare è amare, perché è mettere al primo posto il bene che sei tu, non considerando troppo le condizioni avverse che mi consumano.

VAI »

Fine

Ci saranno parole di incomprensione, quelle che amareggiano le viscere e rigano le guance, ma tranquillo: non è subito la fine. Ci saranno parole di delusione, quelle che stringono il cuore e crucciano gli occhi, ma tranquillo: non è subito la fine.

VAI »

Amore

Il “tanto” è sempre “troppo poco” e il “troppo” si rivela sempre come “non abbastanza”. Perché “tanto” e “troppo” sono cifre precarie, stagionali, continuamente ricontrattate in base alle condizioni del momento. Ma l’amore non è cosa di un momento, perché conosce solo la frequenza del per sempre; l’amore non è contrattabile, perché sopravvive solo in regime di fedeltà.

VAI »

Esultanza

Una regalità, la Sua, che porta su di sé i tratti del sacerdozio, dunque una regalità benedetta ed intrisa di “olio di esultanza”, che conquista servendo, che redime la rinuncia sull’Altare del sacrificio.

VAI »

Già

Forse una certa smania di “prendere” (la stessa che ci fa accontentare del premio di consolazione quando ci ritroviamo a “perdere”) non è altro che una malinconia di ciò che cerchiamo davvero.

VAI »

Ascoltare

Il nostro primo passo è lasciare che sia Lui a tracciare la strada. Questa è l’essenza dell’ascolto. Forse per questo il cuore del Deuteronomio arriva tanto presto nel suo percorso narrativo: perché ascoltare è il passo giusto del cammino.

VAI »

Incendiami

È buio, mia PASSIONE.
È buio perché mi spaventa saperTi vicino,
ora che ho smesso di aspettarTi.

VAI »

Il sapore di un Altro

L’Alleanza vive anzitutto di un dinamismo, quello dell’elezione. La prima mossa è Sua: a noi l’entrare in gioco lasciandoci conquistare da Lui, fino a non appartenerci, fino a portare su di noi il sapore di un Altro.

VAI »
Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved