Month: Febbraio 2016

Ruzzolare è guarire

Se ti illudi di aver costruito una città in alto, alla fine “quell’altezza da te conquistata”, quel “tuo diritto alla vetta” diventerà un pretesto per far ruzzolare giù chiunque si avvicini.

VAI »

Una corsa, una pazzia

Una corsa che pare una pazzia, perché ogni tratto del corpo porta scolpite le brutture della lontananza che ormai suonano lapidarie: “esilio”. Eppure sull’orizzonte si riconosce quella casa fatta di sguardo, braccia e cuore. Una corsa che sembra quella del viandante nel deserto convinto del miraggio della salvezza. Ma quella

VAI »

Scarabocchi bellissimi

Si chiama Ruth Oosterman. È un’artista famosa nel suo Paese, divenuta ancor più famosa dopo un periodo di “silenzio artistico”, il tempo dell’attesa di Eva, sua figlia.

VAI »

Porpora e Pane

Primo appuntamento importante: lui si era fatto avanti e aveva deciso di accompagnarla al ballo. Dopo la gioia immediata cominciò a nascere nel cuore della ragazza una preoccupazione: cosa mi metterò? Aveva solo due certezze: sua madre era un’abile sarta e lei amava il rosso.

VAI »

Il segreto del ladro e dell'amante

Il segreto è un luogo, il luogo dove abita la verità. Nel segreto del cuore abita il desiderio, quello vero, quello che muove i passi di tutta la vita. E questo segreto è segretamente svelato solamente a quelle persone che sono speciali, proprio perché puoi riconoscerle come custodi del tuo

VAI »

Alla meta l'appuntamento

Un amico è una persona che inviti a camminare con te. Desideri la sua compagnia e, in qualche modo, lui appartiene al senso più profondo del tuo viaggio. L’accordo è semplice: «arriviamo laggiù!», fissiamo la meta comune!

VAI »

Tu sei sasso

La cima era là, ancora distante, ma già si intuiva chiaramente tutta la sua bellezza. Certo di strada ce n’era ancora molta e, onestamente, non erano sicuri di farcela. Passò un uomo e disse: «allora, andate fin lassù?». Lo riconobbero subito, era chiamato “il signore della montagna”, scalatore leggendario. Emozionati

VAI »

Perdersi per donare perdono

Una foto passata alla storia: un soldato di Berlino Est alza il filo spinato del severo confine per lasciare che un bambino possa tornare a casa. Era dalla parte sbagliata e quel confine era per lui una condanna, ma un soldato ha cancellato il confine.

VAI »

Sii superiore!

Supera: stai sopra, sii superiore! Comandamento forte che risuona nel cuore della Quaresima, ma che è esercizio cristiano per ogni tempo. Sii superiore al piattume morale del «ma lo fanno tutti» e imita i Santi, quelli che sono davvero diversi, quelli che vanno controcorrente.

VAI »

Il leone chiede un papà

«Voglio un leone!». Conosceva bene quello sguardo, sapeva che sarebbe stato impossibile dirgli di no. Un po’ perché il carattere deciso non lo faceva indietreggiare di un passo dalle sue pretese, un po’ perché lui non sapeva resistere a quel faccino, nemmeno quando era così duro nelle espressioni.

VAI »
Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
don Carlo Pizzocaro

Sono nato il 16 luglio 1987 a Lanzo Torinese da Gemma Teppa e Giannino Pizzocaro, secondogenito, dopo mio fratello Alberto.

Iscriviti alla newsletter!

Copyright 2018 © All rights Reserved